martedì 27 marzo 2018

TI FACCIO N'UOVO: LA MIA ZUPPA AVGOLEMONO PER IL CLUB DEL 27

di Vittoria






Eccoci all'appuntamento mensile con il Club del 27 di MTChallenge


Questo mese vi parliamo di uova da gustare in tutti i modi, ad ogni ora del giorno, dolci e salate. Sono tante ricette provate per voi, le trovate su MTChallenge, nell'articolo TI FACCIO N'UOVO 


Ho scelto di provare per voi una profumata ricetta di origine greca, la zuppa avgolemono, cioè di uovo e limone, della quale esistono molte versioni, anche con riso o con pollo. Questa è una versione fresca e leggera, con pastina risoni che in Grecia è molto usata.



LA ZUPPA AVGOLEMONO 
per 4 persone

1 lt di brodo di pollo
50 g di pastina risoni
1 uovo intero
2 tuorli
1 limone, il succo e la buccia grattugiata
sale
pepe

altra buccia grattugiata di limone per decorare 

Versate il brodo in un'ampia pentola e portatelo a ebollizione su fuoco medio. Buttate la pastina e cuocetela al ente. 
Intanto sbattete insieme l'uovo, i tuorli, succo e buccia di limone finchè il composto sarà schiumoso e giallo chiaro. 
Quando la pasta sarà pronta versate lentamente 1/2 tazza di di brodo caldo nel composto di uovo, mescolando bene Abbassate il fuoco da medio a basso, versate il composto di uovo nella pentola mescolando sempre.
Fate sobbollire delicatamente per 8-10 minuti mescolando spesso, finchè sarà addensata abbastanza da velare il cucchiaio di legno.
Regolate sale e pepe, versate nelle scodelle e guarnite con altra buccia di limone. Servite immediatamente calda.
Per un piatto più completo aggiungete alla fine dei pezzetti di petto di pollo cotto 


.

Nota: 
- La cottura non è facilissima, va fatta attenzione a non farla bollire     violentemente altrimenti l'uovo si separa facendo le "farfalline". 
- Se succedesse potete rimediare sciogliendo un cucchiaio di maizena in poca     acqua fredda, mettendola nel brodo e facendo sobbollire mescolando per   almeno 2 minuti. Dopo frullate tutto per pochissimo tempo e a velocità minima   e vedrete che sarà tornata liscia e vellutata. Rimettete brevemente su fuoco   senza far bollire.
-






Il libro da cui sono state tratte le ricette provate questo mese è 

The Perfect Egg: A Fresh Take on Recipes for Morning, Noon, and Night 
di Teri Lyn Fisher e Jenny Park

Bookmark and Share
Stampa il post

21 commenti:

Sabrina Fattorini ha detto...

L'ho mangiata tanti anni fa in Grecia, ma non la ricordo granché, dovrò provare a farla!

Sonia ha detto...

Grazie Vittoria! Ghiotta idea, davvero. Un piatto completo di tutti i nutrienti. Non ha bisogno di altri "aiuti". Grazie, la salvo nella lista di ricette da provare. Grazie anche dei consigli!

Milena ha detto...

Mai assaggiata, ma deve essere deliziosa. Piatto nutriente, ma fresco. Brava.

Chiara ha detto...

Buonissima ! me la faceva spesso mia nonna ....

La Caccavella ha detto...

Non l'ho mai provata e mi hai fatto benire voglia! Me la segno, grazie ;)

Angela Strati Profumo di zenzero e cioccolato ha detto...

Io adoro le minestre e questa sembra davvero gustosa!

CucinoIo ha detto...

Questa devo dire non l'avevo proprio presa in considerazione, però forse ho sbagliato. Sembra una minestrina per bambini ma deve essere deliziosa.!

Katia Zanghì ha detto...

Dovrò provarla quando non c'è mio marito. Odia il pollo e soprattutto il suo brodo... A me ,invece, incuriosisce parecchio.

barbara rangoni ha detto...

Mi incuriosisce la ricetta... complimenti per la preparazione

Silvia Pasticcci ha detto...

Grazie per le note in fondo alla ricetta, se vedo questa tua bella cremina e poi faccio una stracciatella ci rimango male...

Elena Arrigoni ha detto...

Bella l'esecuzione. La ricetta non mi ispira, il brodo di pollo non lo reggo... forse, però, potrei provarla con un brodo vegetale... da fare ;-)

Vitto da Marte ha detto...

@katia,
@Elena
credo proprio che si possa usare il brodo vegetale o anche di carne leggero.

Sembra una minestrina per la presenza della pastina risoni, ma tante ricette utilizzano il riso ed è una crema ben sostanziosa

In Cucina con Mamma Agnese ha detto...

Io e la pasta in brodo... anche no, però complimenti a te per averla esposta ;)
Ciao buona giornata

EatParadeBlog ha detto...

La parte più difficile è imparare a pronunciarla, se ci riesco la faccio anch'io!

Simona Nania ha detto...

Cara Vittoria, una zuppa insolita per me, molto invitante :-) che brava!

Gaia ha detto...

Non la conoscevo proprio, come non ho idea di cosa sia la pastina risoni.. mi toccherà cercarla ...

Daniela ha detto...

E' nella lista delle ricette da provare. Mi incuriosisce molto :)
Buona Pasqua.

Scelgo un libro con la pancia piena ha detto...

Buonissima! mi ricorda tanto la zuppa che preparano i miei suoceri per stare leggeri ... come dicono loro!!! :-) Un saluto caro e buona Pasqua!

I Pasticci di Terry ha detto...

Anche questa mi ispira, mi ricorda tanto una minestra che mi faceva mamma da bambina. Complimenti

Tina Tarabelli ha detto...

L'ho fatta anche io. Prezioso il tuo consiglio finale. Lo terrò in conto se dovesse servire. Buona Pasqua

antonella scialpi ha detto...

sono sincera, questa ricetta non la conoscevo...comunque sembra buonissima...complimenti

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails